I casino online migliori d'italia – Bonus casinò on line

Gioca con tutti i migliori siti di casino on line legali che trovi su internet. Il gioco d'azzardo nei casinò online in italia

Il grande gioco d’azzardo dell’ippica

20 marzo 2014 by Posted in: Senza categoria

La tanto agognata riforma dell’ippica dovrà prendere una nuova strada basandosi su di un principio fondamentale dal quale non ci si può discostare: la netta separazione tra ippica-corse e ippica-scommesse. Non si può assolutamente collegare né far proseguire su identica strada questa riforma per non volerla realizzare assolutamente al meglio e facendo risalire ai “preposti” ogni singola iniziativa ed ogni singolo traguardo. Alla filiera ippica, agendo in collaborazione con il dipartimento delle politiche ippiche Mipaaf, spetta il compito di agire per una riforma profonda del prodotto corsa, delle regole, della tutela del cavallo, della governance del settore, del rilancio degli ippodromi e dello spettacolo ippico, le scommesse invece devono essere riformate e su questo dovranno lavorare i Monopoli, i concessionari, Confindustria Giochi ed il Ministero dell’Economia: quindi, ad ognuno… il suo!

Da troppo tempo si è continuato a “confondere e mescolare” ippica e scommesse ed a questo non si è mai opposto nessuno: ben vengano quindi le riforme delle scommesse e vengano anche fatte bene le riforme dall’intera filiera che deve collaborare tra settori e fare bene gli interventi. Si prenda esempio dal Coni che svolge il proprio lavoro occupandosi di sport, come fanno le leghe sportive e le federazioni sportive, mentre AAMS ed i Concessionari devono fare il loro. Gli “ippici” devono impegnarsi a fondo, preoccupandosi innanzitutto dei cavalli (sono gli atleti), dei professionisti (che sono allenatori, fantini, guidatori), dei lavoratori degli ippodromi, degli appassionati (proprietari dei cavalli) e degli imprenditori agricoli (allevatori), delle corse e del pubblico.